TROFEO AMIA-2018 - VICENZA-BIONDE 2019

Vai ai contenuti
NELLA MATTINATA DI DOMENICA 8 APRILE 2018
4° GIRO DELLE FRAZIONI
2° TROFEO AMIA
GARA PER ESORDIENTI
I° II° ANNO
ORFEO POZZANI, ASSESSORE DEL COMUNE DI BOVOLONE PREMIA I VINCITORI DELLE DUE GARE
Esordienti: a Bionde di Salizzole centri di Benasciutti e Consolini
Si impongono rispettivamente tra i primo e secondo anno nella corsa valida per il Trofeo Amia Gruppo Agsm.

Bionde - Il Trofeo Amia Gruppo Agsm di Bionde di Salizzole va a Mirco Benasciutti della S. Maria Codifiore e a Matteo Consolini (Cage Capes). Festa del ciclismo a tutto tondo a Bionde di Salizzole. In attesa della classicissima in linea delle due provincie riservata ai dilettanti i, in mattinata si è corso, grazie al contributo di Amia del presidente Andrea Miglioranzi e alla regia della società Luc Bovolone, il gran premio Amia per esordienti. Circuito tutto piatto, nervoso e piuttosto impegnativo quello proposto dalla società del presidente Luc Scapini. Cinque i giri da percorrere, di altrettanti chilometri per i baby del primo anno e sei per quelli del secondo, lungo le stradine tutt’intorno a Bionde, per due gare che si sono concluse, come da previsione, con il gruppo a ranghi compatti. Festa grande in casa Cage-Capes per la vittoria di Matteo Consolini, festa a metà invece per la Luc Bovolone con Francesco Lonardi che stavolta si deve accontentare, si fa per dire, della piazza d’onore dietro a Mirco Benasciutti della Santa Maria Codifiume. Una mattinata di festa non c’è che dire che ha fatto da contorno alla regina delle classiche, la Vicenza Bionde giunta alla 74esima edizione. Due gare che hanno visto al via 120 corridori, molti dei quali provenienti da fuori provincia, che si sono dati battaglia in un circuito tutt’intorno a Bionde. Due gare identiche che hanno premiato i ragazzini dalle ruote veloci in altrettante volate piuttosto affollate. Tra i più giovani c’era molta attesa per vedere all’opera Francesco Lonardi della società di casa, la Luc Bovolone e il ragazzini, molto veloce e attento in un finale convulso e tiratissimo, ha conquistato un più che meritato secondo posto. E’ andata benissimo per il nostro ciclismo invece tra i ragazzi del secondo anno con la consueta “battaglia” tra i velocisti di casa nostra: Matteo Consolini e Riccardo Chesini con il reggiano Nicol Costa Pellicciari della Davoli Bagnolese come terzo incomodo. Anche per loro una volata tiratissima sul filo dei 50 orari con Consolini che riesce ad alzare le braccia al cielo con alle spalle Pellicciari, Chesini e Fagnani giunti nell’ordine.
Nelle foto (photobiciCaiolotto): in alto, l'arrivo di Matteo Consolini, sotto: la vittoria di Mirco Benasciutti.
Luciano Purgato
Copyright © 2019 by A.S.D. U.S. Bionde - P.IVA: 01587220235 - Oggi è il: 05/04/2019 - Sono le ore:
Torna ai contenuti